Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Video della settimana

Canali consigliati da Tuttilink

Iscriviti anche tu

 

10 gennaio 2013 4 10 /01 /gennaio /2013 00:59

Uno stuzzicante e facilissimo frutta/dessert da preparare è senza dubbio quello dei Alchehcengi al cioccolato.

 

alchechegi-al-cioccolato.jpeg

 

La preparazione è semplicissima e molto veloce. Procuratevi degli Alchechengi e una barretta di cioccolato fondente da 250 grammi. Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria. Nel frattenpo aprite l'involucro esterno degli Alchechengi e tirate verso l'alto i quattro lati del frutto in modo da formare un ciuffo.

Una volta sciolto il cioccolato immergetevi completamente la pallina mantenendo il frutto con il ciuffo e poi adagiate su un foglio di carta da forno. Lasciate raffreddare bene preferibilmente a temperatura ambiente, e poi disponete gli alchechengi su u èiatto da dolce e servite.

 

 

 

Vedi altre ricette, vai alla categoria:

 

Se hai trovato questa guida utile o interessante regalaci un mi piace facebbook un g+ o un tweet e condividi con i tuoi amici.

Repost 0
Published by tuttilink - in Ricette
scrivi un commento
9 luglio 2012 1 09 /07 /luglio /2012 15:21

Preparare una sfoglia di pasta fresca, da non confondere con la pasta fresca all'uovo fatta in casa è una operazione che richiede un procedimento semplice e l'utilizzo di due soli ingredienti.

 

sfoglia-pasta.jpeg

 

L'arte di tirare la sfoglia a mano è un qualcosa che ha origini molto antiche e che è stata tramandata di generazione in generazione fino ad arivare ai giorni d'oggi. Certo, le moderne tecnologie hanno in qualche modo fatto diventare il matterello un attrezzo rertò e hanno semplificato di molto la preparazione e l'avvento dell'industria alimentare, che offre sul mercato vari tipi di pasta, come per esempio la pasta fresca all'uovo, ha portato quasi ad una totale scomparsa nelle nuove generazioni di questa antica arte. Ma senza alcuna ombra di dubbio, preparare una sfoglia con le proprie mani è un qualcosa che vi ripagherà sia dal lato morale che dal lato del gusto.

 

La sfoglia di pasta viene preparata utilizzando i due ingredienti più semplici e genuini che possano esistere: acqua e farina.
La proporzione tra i due ingredienti deve essere di 1 a 3.

Per semplificare la cosa: con 1 kg di farina, ci vogliono 350 ml circa di acqua.

Circa perché non vi è una precisa dose. Le nostre nonne la facevano ad "occhio", aggiungendo un po' alla volta l'acqua, fino a che non si formava un panetto compatto, ma abbastanza morbido da poterlo stendere.
Quindi, posizionate la farina (tipo 00) a fontana farina-a-fontana.jpeg e versate l'acqua nel centro, magari aggiungetegli giusto un pizzico di sale. Iniziate a lavorare il composto, impastando con vigore e facendo la giusta pressione anche con i polsi. Il panetto deve essere, come detto prima, compatto e morbido, in modo da poterlo stendere. Quindi se occorre aggiungete un altro po di acqua, ma un goccio alla volta.
Una volta formato il panetto, lasciatelo riposare, coprendolo, almeno 5 minuti.
Con il matterello iniziate a stendere la pasta, arrivando a formare una sfoglia di uno spessore di mezzo centimetro circa. Dopodiché potete iniziare a tagliare la sfogia nel formato che più vi piace.
Posizionate la pasta su un canovaccio e lasciate riposare 10/15 minuti all'aria. Cuocete la vostra pasta condendola con, magari, un gustoso ragù bolognese.

Potete anche far essiccare la pasta e conservarla nella vostra credenza chiusa in uno strofinaccio di cotone.

 

 

Vedi altre ricette, vai alla categoria:

 

Se hai trovato questa guida utile o interessante regalaci un mi piace facebbook un g+ o un tweet e condividi con i tuoi amici.

Repost 0
Published by tuttilink - in Ricette
scrivi un commento
9 luglio 2012 1 09 /07 /luglio /2012 15:18

La pasta fresca all'uovo è una squisita variante della pasta fresca. Anche questa preparazione richiede un semplicissimo procedimento e l'utilizzo di due soli ingredienti. Sicuramente la più conosciuta e molto più gustosa della sua ricetta madre.

Per preparare la pasta fresca all'uovo è necessario procurare due ingredienti. Niente paura, non stiamo parlando di ingredienti difficili da trovare, ma semplicemente di farina e uova. La proporzione per una dose di pasta all'uovo viene calcolata 1 a 1. Per semplificare la cosa: per ogni 100 gr di farina occorre un uovo.

 

Disponete quindi, su uno spianatoio, la farina tipo 00) a fontana e rompete nel suo interno le uova. Aggiungete un pizzico di sale e iniziare ad impastare energicamente, aiutandovi con i polsi. Il panetto dovrà essere compatto e morbido, in modo da ruscire a stenderlo con facilità. Nel caso in cui vi accorgete che l'impasto sta diventado troppo duro o troppo morbido, potete aggiungere (in piccolissime dosi) un po' d'acqua o farina. Una volta formato il panetto, lasciatelo riposare 5 minuti, coperto. Con l'ausilio di un matterello, iniziate a stendere la pasta, formando una sfoglia di mezzo centimetro circa. agiate poi la sfoglia nel formato in cui più vi piace e lasciate asciugare la pasta almeno 10/15 minuti su un canovaccio, all'aria.
Cuocete la pasta e condidela magari con un sapotiro sugo ai funghi porcini.

Potete far essiccare la pasta e conservarla nella vostra credenza.

Repost 0
Published by tuttilink - in Ricette
scrivi un commento
22 maggio 2011 7 22 /05 /maggio /2011 23:32

In questa guida spiegheremo, in modo facile ed esauriente, come preparare i garganelli romagnoli.

I Garganelli sono dei caratteristici maccheroni rigati di forma irregolare. I garganelli nascono in Emilia-Romagna e sono un piatto tipico della cucina romagnola. Si narra che furono creati per sbaglio da una cuoca che era a servizio di un ricco signore dell'epoca.

Il piatto che si andrà a preparare è di media difficotà e il tempo di preparazione è di circa 1 ora e mezza.

Vediamo nel dettaglio gli ingredienti e le dosi:

Ingredienti

farina bianca (tipo 00)

formaggio grana grattugiato

uova

pancetta affumicata

salsa di pomodoro

olio di oliva

noce moscata

sale

Dosi per 4 persone

per i garganelli

400 gr di farina bianca

4 uova

4 cucchiai di formaggio grana grattugiato

un pizzico di noce moscata

2 pizzichi di sale

per il condimento

150 gr di pancetta affumicata

250 ml di salsa di pomodoro

olio di oliva

Passiamo ora alla preparazione:

Procedimento

Disponete su di una spianatoia, possibilmente in marmo, la farina a fontana. In una ciotola mettete le uova, il grana grattuggiato e un pizzico di noce moscata e amalgamate bene il tutto. Versate poi il contenuto al centro della farina e impastate energicamente per 15 minuti. Lasciate riposare la pasta per altri 15 minuti coperta da una panno e poi stendetela col matterello (i meno esperti possono utilizzare una macchinetta per tirare la sfoglia) creando una sfoglia abbastanza sottile.

Tagliate dei quadrati di 3 cm e circa e copriteli per evitare che asciughi troppo. Con l'uso di un bastoncino arrotolateli facendoli passare sull'apposito attrezzo chiamato pettine (composto da due asticciole che sostengono delle listarelle). Nel fare questo passaggio premete bene nel punto di unione in modo da legare la pasta.

Dopo aver preparato i garganelli e averli posti sullo spianatoio ben infarinato, tagliate a cubetti regloari la pancetta affumicata. Mettete una pentola con abbondante acqua salata su fuoco e portate ad ebollizione. In un padellino invece portate ad ebollizione la salsa di pomororo con un pizzico di sale.

Nel frattempo scaldate l'olio quanto basta per il condimento in una padella e fate rosolare la pancetta. Cuocete i garganelli, scolateli al dente e versateli nella padella contenete l'olio e la pancetta. Aggiungete poi la salsa di pomodoro e fate saltare il tutto.

Servite con una grattata di parmigiano a piacere.

Buon appetito

garganelli con sfoglia alla zucca24 Hours of Flickr h 14.00 Carbonara con speck e pomodori secchi
Repost 0
Published by tuttilink - in Ricette
scrivi un commento
22 maggio 2011 7 22 /05 /maggio /2011 21:07

In questa guida spiegheremo, in modo facile ed esauriente, come preparare la pasta rossa fatta a mano.

Preparare la pasta fresca fatta a mano, a differenza di come si possa pensare, è una operazione molto semplice. Non bisogna per forza essere dei grandi Chef di cucina e non bisogna esserlo nemmeno per preparare una ottima pasta rossa.

Unendola con la pasta fresca e la pasta verde, potrete preparare gustosi piatti tricolore.

Ingredienti e dosi

Prima di iniziare, vediamo nel dettaglio quali sono gli ingredienti per preparare la pasta rossa:

  • farina bianca (tipo 00);

  • uova;

  • carote;

  • sale;

Le dosi indicate per quattro persone sono:

  • 400 gr di farina;

  • 250 gr di carote;

  • 3 uova;

  • 3 pizzichi di sale;

Preparazione

Pulite e raschiate bene le carote (utilizzate un pelapatate), lavatele e tagliatele a pezzi. Mettetele in una pentola con poca acqua e fatele lessare in acqua leggermente salata. Passatele nel passaverdure e fate asciugare il passato mettendolo in una padella sul fuoco e fate raffreddare.

Su di uno spianatoio, preferibilmente di marmo, disponete la farina a fontana.

In una ciotola aprite le uova, mettete il passato di carote e i 3 pizzichi di sale e amalgamate bene il tutto. Versate poi il composto al centro della farina posta in precedenza a fontana e incorporate.

Impastate con energia per circa 15 minuti e lasciate poi riposare la pasta per alti 15 minuti.

Stendete la pasta con il matterello (per i meno esperti potete utilizzare la macchinetta per tirare la sfoglia) nello spessore che desiderate e tagliate la pasta nella forma che più vi piace.

Fate sciugare un po' la pasta prima di tagliarla.

Curiosità

Per avere la pasta ancora più rossa si può inserire come variante, al posto delle carote, un tubetto di concentrato di pomodoro.

Questa variante è consigliata a chi ama il gusto decisamente acidulo del pomodoro, che persiste anche dopo la cottura.

grated carrots.garganelli coloratigarganelli coloratiPasta in a glass
Repost 0
Published by tuttilink - in Ricette
scrivi un commento
22 maggio 2011 7 22 /05 /maggio /2011 20:48

Questa guida spiegherà, in modo facile ed esauriente, come preparare una gustosa pasta verde con le proprie mani. La guida comprenderà gli ingredienti, le dosi per 4 persone e la preparazione.

 

Pasta verde

 

Fare la pasta fresca a mano è un operazione abbastanza semplice da effettuare. Al contrario di ciò che si possa pensare, non bisogna essere dei grandi chèf di cucina per preparare la sfoglia e tagliarla nel formato in cui si desidera. Infatti basta impastare un uovo con 100 gr di farina (dose per 1 persona), stenderla e il gioco è fatto.

Alla pasta fresca si possono dare svariati colori e gusti, aggiungendo agli ingredienti base delle saporite varianti.

In questa guida prepareremo, in modo semplice e completo, la pasta verde che utilizzata con la normale pasta fresca dà vita a piatti denominati "paglia e fieno".

Iniziamo con gli ingredienti che occorrono:

  • farina bianca (tipo 00); 
  • uova fresche; 
  • spinaci; 
  • sale;

Passiamo ora alle dosi per 4 persone:

  • 400 gr di farina bianca; 
  • 3 uova; 
  • 200 gr di spinaci crudi; 
  • 3/4 pizzichi di sale;

Dopo aver reperito gli ingredienti, ricordando di utilizzare prodotti freschi, siamo in grado di iniziare il procedimento:

Pulite gli spinaci e lavateli molto accuratamente e, insieme ad un pizzico di sale, metteteli in una pentola senza aggiungere altra acqua oltre a quella aderente alle foglie e fate cuocere per circa 10 minuti.

Dopo la cottura lasciate raffreddare gli spinaci, poi strizzateli bene e passateli al passaverdure.

 

Eierteigwaren

 

Sulla spianatoia, preferibilmente di marmo, disponte la farina a fontana. In un ciotola rompete le uova, eggiungete gli spinaci e i 3 pizzichi di sale e amalgamate bene il tutto. Versate poi il contenuto nel centro della farina disposta a fontana e iniziate ad impastare gli ingredienti per circa 15 minuti.

Lasciate riposare la pasta per altri 15 minuti coprendola con un panno o una ciotola.

Stendete la pasta con il matterello o, per i meno esperti, con l'ausilio di una macchinetta per tirare la sfoglia fino allo spessore desiderato.

Tagliate poi la sfoglia nel formato in cui vi piace.

Potete preparare per esempio una fantastica fettuccina paglia e fieno.

Buon appetito

 

Curiosità
Vi è la possibilità di sostituire gli spinaci con le erbette. E una insolita variante è quella di utilizzare le foglie tenere delle ortiche.

 

Vedi altre ricette, vai alla categoria:

 

 

Se hai trovato utile o interessante questa guida regalaci un mi piace facebbook un g+ o un tweet e condividi con i tuoi amici.

Repost 0
Published by tuttilink - in Ricette
scrivi un commento
22 maggio 2011 7 22 /05 /maggio /2011 19:03

I pizzoccheri sono un formato di pasta e sono parte di un tipico piatto valtellinese, originario di Teglio.

 

Pizzoccheri secchi di produzione industriale, crudi | Source | Date |

Essendo una pietanza molto calorica, il suo consumo è apprezzato soprattutto nei mesi freddi.

La ricetta che segue è di media difficoltà, il tempo di preparazione si aggira intorno a 1 ora e mezza.

Vediamo ora nel dettaglio quali sono gli ingredienti e le dosi:

 

Ingredienti

  • farina di grano saraceno;
  • farina bianca (tipo 00);
  • patate;
  • verza;
  • bitto (formaggio tipico valtellinese);
  • uova;
  • latte;
  • aglio;
  • salvia;
  • sale;
  • pepe;
  • acqua;

Dosi per 4 persone

(per i pizzoccheri)

  • 300 gr di farina di grano saraceno
  • 100 gr di farina bianca
  • 1 uovo
  • poco latte
  • acqua
  • sale

(per il condimento)

  • 200 gr di bitto
  • 100 gr di burro
  • 4 patate di media misura
  • 1 piccola verza
  • salvia
  • 1 spicchio di aglio
  • sale
  • pepe

Passiamo ora alla preparazione del piatto:

Preparazione

Mescolate insieme i due tipi di farina e disponete il tutto a fontana su di una spianatoia, preferibilmente di marmo. Rompete l'uovo in una ciotola e aggiungetegli poco latte e un pizzico di sale. Amalgamate bene e versate poi nel centro della farina posta a fontana. Impastate aggiungendo acqua quanto basta per ottenere una pasta compatta e omogenea. Lavoratela ancora per alcuni minuti, stendetela in una sfoglia non troppo sottile e tagliatela a striscioline larghe 1 cm e lunghe 4/5 cm circa.


Pizzoccheri alla valtellinese - Primi Lombardia


Mettete sul fuoco una grossa pentola con abbondante acqua salata e coprite col coperchio.

Sbucciate le patate, lavatele e tagliatele a pezzi grossolani. Mondate la verza, scartando le foglie esterne, lavatela bene e tagliatela a listarelle. Quando l'acqua bolle immergete prima le patate, poi la verza.

Quando le verdure arrivano a metà cottura immergetevi i pizzoccheri. Nel frattempo tagliate il bitto a fettine (in alternativa usare la fontina) e posizionate una padella sul fuoco, mettetegli il burro e la salvia e lasciate soffriggere, evitando però di far imbrunire il burro.

Scolate la pasta ancora un po' al dente insieme alle verdure, versatela di nuovo nella pentola e condite con il burro fuso, il formaggio e il pepe. Amalgamate bene e con delicatezza e servite.

Potete aggiungere una grattata di parmigiano.

Buon appetito.

 

Vedi altre ricette, vai alla categoria:

 

Se hai trovato utile o interessante questa guida regalaci un mi piace facebbook un g+ o un tweet e condividi con i tuoi amici.

Repost 0
Published by tuttilink - in Ricette
scrivi un commento