Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Video della settimana

Canali consigliati da Tuttilink

Iscriviti anche tu

 

24 maggio 2011 2 24 /05 /maggio /2011 21:55

Guida all'installazione di un impianto termico solare.

pannello-solare-termico.jpg



Definizione e utilizzo

Un impianto termico solare è un apparato totalmente ecologico che permette di riscaldare sia l'acqua sanitaria domestica che il proprio appartamento.

Il principio usato è molto semplice: utilizza la più grande riserva di energia rinnovabile, l'energia solare, e la trasforma in calore.
La produzione di acqua calda in estate può raggiungere la temperatura anche di 70°c. Se la preoccupazione potrebbe arrivare con i mesi invernali (con l'aumentare della nuvolosità), basti pensare che paesi come la Germania, l'Austria, la Danimarca, i quali hanno un basso livello di insolazione rispetto all'Italia, utilizzano una quantità di collettori (calcolata in mq) 5 volte superiore alla nostra. Infatti, si stima che in Italia vi siano impiantati solo 4 mq di collettori per ogni 1000 abitanti, a differenza della media Europea che è di 20 mq per ogni 1000 abitanti.
Mediamente un mq di collettori termici produce dagli 80 ai 130 litri d'acqua sanitaria calda. Quindi, per una famiglia di 4 persone, 2mq basterebbero a soddisfare la richiesta giornaliera.

Comunque è opportuno utilizzare l'impianto termico solare come una aggiunta allo scaldabagno elettrico o la caldaia a gas.

L'impianto termico generalmente viene installato sul tetto e utilizza due tipi di circolazione dell'acqua: a circolazione forzata e a circolazione naturale.

Per quanto riguarda il primo, il serbatoio dell'acqua viene posizionato in una qualsiasi parte dell'edificio e il fluido termovettore, che si trova nel collettore, viene azionato da una pompa di circolazione regolata da un differenziale di temperatura.

Con l'impianto a circolazione naturale invece, la circolazione del fluido termovettore viene regolata dal principio di gravità. In questo caso il serbatoio deve venire a trovarsi in una zona più alta rispetto al collettore termico. Il fluido contenuto nel collettore si riscalda, ed essendo più leggero di quello contenuto nel serbatoio, che è più freddo, aziona il naturale ciclo.

L'installazione di un impianto termico solare deve essere effettuato da un tecnico qualificato e deve essere fatto a regola d'arte. Occorrono anche i permessi ed eventuali licenze (impianti installati in centri storici). Esistono comunque ditte specializzate che si occupano di tutto, anche degli eventuali finanziamenti regionali o statali.

Utilizzare un impianto termico apporta un notevole beneficio alla natura, oltre che a un notevole risparmio sia per l'economia familiare e che per quella pubblica.

Parti dell'impianto solare termico

Un impianto solare termico è generalmente costituito da:

  • un telaio esterno con isolante termico

  • una copertura trasparente

  • un collettore

  • un serbatoio per l'acqua calda

Il collettore si distingue dal pannello solare (che produce energia elettrica) perchè, grazie all'assorbitore contenuto nel suo interno, trasforma la luce del sole in calore (quello più utilizzato è il collettore a tubi solari sotto vuoto).

 

 

Se hai trovato questa guida utile o interessante regalaci un Mi piace o un G+ e condividi con i tuoi amici.

Condividi post

Repost 0
Published by tuttilink - in Guide utili
scrivi un commento

commenti