Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Video della settimana

Canali consigliati da Tuttilink

Iscriviti anche tu

 

27 maggio 2011 5 27 /05 /maggio /2011 23:20

Gli impianti a pannelli solari utilizzano la luce del sole per produrre energia elettrica o termica. Vediamo nello specifico il loro funzionamento.

 

energia

Pannelli solari per la produzione di energia elettrica

I pannelli solari per la produzione di energia elettrica (o pannelli fotovoltaici) vanno a costituire un insieme di celle fotovoltaiche.

Le celle fotovoltaiche a loro volta sono formate da silicio poli o monocristallino (95%) combinato (il termine tecnico è drogato) con altri elementi. Drogare il silicio permette quindi di avere una formazione in eccesso di elettroni (carica negativa) nella parte superiore e una formazione in eccesso di protoni (carica positiva) nella parte inferiore. Lo spazio che si vene a creare tra le due cariche viene chiamato area carica, ed è uno spazio indispensabile per la produzione di corrente.

In pratica, i raggi solari colpiscono la cella fofovoltaica creando la formazione di carica negativa e carica positiva. La carica positiva attira a sé gli elettroni che, attraverso un cirloco, passano per l'impanto elettrico per poi tornare nel pannello.

Per poter usufruire della corrente elettrica generata dal pannello fotovoltaico c'è bisogno dell'impiego di un trasformatore (inverter) per convertire la corrente continua in corrente alternata a 220 volt.

 

Solar panels backround

Pannelli solari per la produzione di acuqa calda sanitaria e riscaldamento domestico

I pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria e per il riscaldamento domestico (o collettori solari) sono totalmente diversi dai pannelli fotovoltaici e servono per convertire l'energia solare in calore.

Sono formati generalmente da un collettore termico (solitamente piano o a tubi sottovuoto), uno scambiatore di temperatura e un serbatoio per l'acqua sanitaria. I raggi solari colpiscono il collettore aumentando la temperatura dai 50°c ai 90°c e, riscaldando il fluido termovettore contenuto nello scambiatore, crea un circolo che va a riscaldare l'acuqa sanitaria contenuta nel serbatoio.

C'è da dire però che esistono due tipi di impianti solari termici:

  • quelli a circolazione naturale;

  • quelli a circolazione forzata.

L'impianto a circolazione naturale funziona come riportato prima, e cioè la luce solare genera calore nel collettore che va a riscaldare il fluido termovettore. Grazie alla differenza di peso tra il liquido freddo (che si trova nella parte dentro il serbatoio, ovviamente piu freddo rispetto a quello contenuto nella parte del collettore) e il liquido caldo, si crea un naturale circolo.

Per permettere quasta circolazione c'è bisogno di insatallare in serbatoio al di sopra dei collettori.

Per quanto riguarda l'impianto a circolazione forzata, il cirolo viene effettuato tramite una pompa elettrica, collegata a dei sensori termici posizionati sia nel serbatoio che nel colluttore. Questo impianto permette di posizionare il serbatoio dove meglio si crede.

placas solares-11

 

Se hai trovato questa guida utile o interessante, regalaci un Mi piace o un G+ e condividi con i tuoi amici.

Condividi post

Repost 0
Published by tuttilink - in Guide utili
scrivi un commento

commenti